Dal celebre Manuale di conversazione della metropoli periferica romana del 1993... ad OGGI!  
 
 
TurboZaura (TM) Tutto su Totti
 
 
 

TURBOZAURA FIELDS OF GOLD (pag. 3)

 
 
 
 



Ancora notizie...

11 LUGLIO '99 (su IL TEMPO)

Coatti anche a Fregene

I best seller dei supercafoni e Gianmarco Tognazzi annuncia un libro sul padre

L'onda lunga del coatto arriva sulla spiaggia di Fregene. È ormai moda dilagante alla quale niente e nessuno riesce a mettere argine. Anche l'editoria cavalca la tigre. Come la casa Gremese che l'altra sera ha presentato la sua proposta al Gilda On the Beach, in una serata a inviti organizzata da Ciccio Nizzo e Stefania Pastorellli. Assente per influenza l'ospite d'onore Romina Power, autrice di un libro di ricordi sul padre, c'era invece Gianmarco Tognazzi con la fiamma olandese Franzine. Poiché le idee sono contagiose ecco la scintilla che si è accesa nel giovane Tognazzi: "scrivere un libro su mio padre parlando di cucina, hobby del quale era appassionato. Sarà un modo per parlare di lui attrraverso le cose che ha trasmesso a me e ai miei fratelli, che ho intenzione di coinvolgere nella stesura". Ecco poi i ragazzi di TurboZaura, il sito internet che raccoglie il meglio del frasario kitsch, 4000 copie del loro libro "Come t'antitoli?" vendute in poche settimane. "Ormai ci scrivono italiani da tutto il mondo per informarci, abbiamo già un nuovo archivio di frasi da pubblicare" spiegano Fabrizio Rocca detto Er Murena e Marco Navigli detto Er Pomata. Non può mancare un romano doc come Alberto Marozzi, anche lui con un libro edito da Gremese, e le "Barzellettissime" di Adriano Altorio, i cui lazzi senza censura vengono letti sul sito web da migliaia di navigatori. E mentre la festa prosegue, tra gli autori e gli ospiti di Gianni e Cecilia Gremese, tra cui Giovanni Leone, Costanzo Costantini, Pino D'Aloia, Bruno Oliviero, Eva Mikula, sulla spiaggia un party va in scena sotto il gazebo del Mar Isol tra folle di surfisti e scenografie new age.




11 LUGLIO '99 (su Internet: http://www.100links.it)

La famosa mailing list di 100 links al mese entra nel mondo dei coatti grazie a Paola Porta

"TE FACCIO DU' OCCHI NERI CHE SE TE METTI A MASTICA' ER BAMBÙ ER WWF TE PROTEGGE".

Se pensando ad un manuale di conversazione vi vengono in mente le buone maniere della Sotis, o il "lessico familiare" della Ginzburg, cambiate sito! La "Turbo Zaura prodaccion" è lieta di iniziarvi all'antica arte di sopravvivenza metropolitana con il suo gustosissimo "manuale di conversazione della metropoli periferica". Esperienza che, se anche non vi risulterà utile nella società, sicuramente vi metterà di buonumore.

Già un "cult" per tutti coloro che da anni utilizzano le colorite locuzioni raccolte da "Er Pomata" e dai suoi amici, il manuale risulta diviso per argomenti, che vanno dalle forme di saluto alle esortazioni, passando per le più colorite espressioni romanesche di fine secolo, delle quali, tra l'altro, è on-line anche un'esilarante classifica, ricca di insulti e modi di dire, minacce e bonarie prese in giro.

Spogliandosi dai pregiudizi linguistici più inutili, si può così godere di un sito spiritoso e senza pretese, nel quale è da apprezzare la grande autoironia degli autori (e dei romani in genere: il manuale è vendutissimo in tutta Italia, ma soprattutto nella Capitale!) e la loro geniale trovata, che oggi risulta essere più che mai "di tendenza", grazie al successo di alcuni "zaurissimi" personaggi mediatici.

Arrivederci. Pardòn, s'aribbeccamo!




12 LUGLIO '99 (su IL MESSAGGERO)

Fregene, autori all'arrembaggio

Festa al Gilda On the Beach di Fregene per gli autori della casa editrice Gremese. Applauditissimo in completo nero e pantaloni di pelle nera Alberto Marozzi, che ha tenuto banco per tutta la sera con i suoi proverbi e ha straneggiato con "Pino 'a bestia", un armadio a due ante che di mestiere fa l'attore caratterista, e che ha partecipato a quasi tutti i film di Verdone. Ma il più corteggiato di tutti era Gianmarco Tognazzi, arrivato al Gilda in compagnia della sua olandesina Franzine. Gianmarco era di ottimo umore, ha parlato dei suoi progetti, tra i quali il ripristino del torneo di tennis che suo padre organizzava ogni anno e un libro sulle ricette del grande Ugo, ovviamente edito da Gremese. Mischiati tra la folla, ma poi riconosciuti e festeggiati Fabrizio Rocca e Marco Navigli, autori del libro cult "Come t'antitoli?", antesignano della ormai famosa cultura coatta. Più riservato il professor Giovanni Leone.








30 SETTEMBRE 1999

IL TEMPO: "Bornigia spegne le candeline e apre la nuova stagione del Gilda"

IL GIORNALE: "Gilda, il tempio della mondanità"

La TurboZaura, cioè noi, viene invitata alla festa di compleanno di Bornigia - il proprietario del Gilda, del Piper e dei locali romani più In - e subito viene identificata e ben riconosciuta dai giornalisti che ne decorano la presenza sui giornali: Il Tempo e Il Giornale.




8-14 OTTOBRE '99 (su PANORAMA)

TurboZ@ura trionferà

È un serio studente di ingegneria. Ma ha creato un sito dissacrante e visitatissimo. Che adesso è anche un libro.

di ANTONELLA PIPERNO
Al quarto posto campeggia un ultrasintetico, definitivo "lazziale". Seguito da una serie di filosofiche considerazioni calcistiche in stile "meglio 'n anno in galera che lazziale pe' 'na sera" e "fijo lazziale, aborto legale". Il gergo da stadio la fa da padrone nella superclassifica coatta del sito www.turbozaura.com,, forte di mille collegamenti al giorno, a sorpresa gestito non da uno scatenato ultrà, ma da Marco Navigli, 25 anni, laureando in ingegneria informatica, italiano forbitissimo e moderata frequentazione dello Stadio Olimpico. Soprannome "Er Pomata", a causa del generosissimo gel sempre spalmato sui capelli. Il suo sito (zauro a Roma sta per coatto, la TurboZaura è dunque la sua espressione massima) è nato due anni fa come evoluzione di un giornalino di quattro pagine, il Manuale di conversazione della metropoli periferica che Navigli si divertiva a compilare con gli amici del liceo. Con un elenco di indispensabili frasi gergali per frequentatori di stadi, discoteche e affini. E adesso, con 20 pagine web, turbozaura.com è uno dei siti interattivi più frequentati della capitale. Al manuale, che elenca 1.100 voci, si è aggiunta la superclassifica coatta aggiornata quotidianamente dai fedelissimi frequentatori che propongono forme di saluto, corteggiamento, insulti. Navigli tiene a sottolineare l'intento culturale del sito, "una sorta di vocabolario della lingua periferica". Con l'attenzione di un accademico della Crusca traduce ogni espressione proposta. La frase che capeggia la superclassifica "te faccio du' occhi neri che si te metti a masticà er bambù er WWF te protegge", per esempio, diventa "ti sto per procurare due vistosi ematomi sugli occhi simili a quelli del Panda".

Navigli segnala con la scritta "new" intermittente le nuove proposte come "te do 'na pizza ch'er telefonino tuo da family diventa orfany". E divide per generi. Si può cliccare sulla pagina dei film cult del coatto, ma anche su quella dei soprannomi tipicamente romani, come "Er Tapparella" (persona perennemente assonnata) o "Er Lazziale (persona che prospetta grandi trionfi e si trova alla fine con un pugno di mosche). "Lazziale" (scritto come estremo insulto con due zeta) è gettonatissimo dai frequentatori, quasi tutti romanisti. E "Roma più der còre" è uno dei raccontini del libro Come t'antitoli? (210 pagine, 20 mila lire), prima prova da scrittore di Navigli, con Fabrizio Rocca e Michele Abatantuono, per l'editore Gremese.




9 OTTOBRE '99 (La Repubblica)

In rete arriva Er Pomata
il coatto diventa fumetto

di ANTONELLA PIPERNO
Un ragazzo e un panda appoggiati a un albero, il primo visibilmente reduce da una scazzottata. Testo, in puro slang periferico: «Te faccio du' occhi neri che si te metti a masticà er bambù er WWF te protegge». Dopo il "supercafone" musicale e l'inflazione di specialisti del coattismo televisivo, teatrale e cinematografico, adesso arriva il primo fumetto coatto. Anzi "zauro" (uno dei tanti sinonimi dell'aggettivo) trattandosi dell'ultima trovata targata "www.turbozaura.com", il sito Internet gestito da Marco Navigli, 25 anni, soprannome "Er Pomata" (per il gel sui capelli) e "Web-Master" (per l'abilità al computer), due esami alla laurea in Ingegneria Informatica, eloquio e appeal lontani anni luce dall'iconografia tipica del coatto. Al mondo dei vari er Trota, er Patata, er Carota, Navigli si è avvicinato col piglio dello studioso della lingua. Spiega: «Ai tempi del liceo, con i miei compagni di classe ci siamo divertiti a creare un giornalino di quattro pagine, che si chiamava "Manuale di conversazione periferica", pieno di modi di dire coatti». Due anni fa il dizionarietto (oggi arrivato a 1000 voci) e diventato la principale attrazione del sito.
E il sito è uno dei più interattivi della capitale, con mille collegamenti al giorno, quasi esclusivamente tesi ad aggiornare la "superclassifica della conversazione periferica", tutta un "Si te pijo te smonto come 'na radiolina" o in linea con le nuove tecnologie cellulari "te chiudo come 'no Startac". Adesso Navigli, con la complicità di Federico Fieni, 22 anni studente, e soprattutto buon vignettista, dopo aver arricchito il sito con la pagina dei soprannomi tipicamente romani e con quella dei film cult del coatto (con le citazioni originali in voce dei vari Carlo Verdone, Tomas Milian e Bombolo) ha tirato fuori dal cilindro il "manuale di conversazione a fumetti". Trasformando in fumetti i vari modi di dire della superclassifica. Ecco quindi il ragazzo con naso prominente seduto a tavola (testo: "C'hai er naso così lungo che se dici de no a tavola, sparecchi") e quello magrissimo che si fa una lastra a lume di candela (testo: "Sei tarmente secco che co' 'na candela te faccio 'na radiografia"). Nel suo intento didattico Navigli fornisce la traduzione in italiano della vignetta gergale proposta, come ad esempio "sei talmente magro da risultare trasparente alla luce". Per adesso l'unico autore delle vignette è Fieni ma Navigli punta a coinvolgere i frequentatori del sito così come avviene nella superclassifica. E se le nuove creazioni coatte per adesso sono consultabili soltanto sul sito, i due autori puntano a farne un libro. Del resto Navigli è già di casa nel campo dell'editoria gergale: nel maggio scorso con gli amici Fabrizio Rocca (un ingegnere detto "Er Murena") e Michele Abatantuono ("Er Principe", laureato in lettere) ha pubblicato per Gremese, "Come t’antitoli?", raccolta di raccontini e citazioni coatte. Nella primavera prossima è atteso "Come t’antitoli 2" con espressioni gergali molto più articolate, promette Navigli.






E ancora...

La TurboZaura torna nelle edicole con OLTRE UOMO del 15 Novembre 1999 e HAPPY WEB di Febbraio 2000





È il 7 aprile 2000 e la capitale finalmente accende il motore: Ahoo!


7 APRILE 2000 (La Repubblica)

"Ahoó, come t'antitoli?"
nasce il sito del coatto

di ANTONELLA PIPERNO
L'internettiana opzione "aiuto" è diventata "te serve 'na mano?", il tradizionale "aggiungi ai siti preferiti" è un più diretto "metteme nei preferiti", mentre la ricerca si fa naturalmente "pe' categorie". Ecco a voi www.ahoo.it, il primo motore di ricerca in romanesco, sbarcato in rete con il chiarissimo intento di fare il verso al celebre motore americano www.yahoo.com, che ha recentemente varato una sezione italiana.
Logo con la stessa grafica del servizio a stelle e strisce, ahoo.it, che va fiero del suo campanilistico sottotitolo "Roma", è stato appena messo in rete da Marco Navigli, 25 anni, un'autorità in fatto di slang periferico. È suo infatti, anche il sito www.turbozaura.com un mito per i fan di coattismo e dintorni che si divertono a consultare il "dizionario di conversazione periferica", ricco di frasi del tipo "Si te pijo te smonto come 'na radiolina". Ed è ancora Navigli, insieme a Fabrizio Rocca e Michele Abatantuono, l'autore del fondamentale "Come t'antitoli?" (Gremese editore).
L'idea di espandere business e approfondimento linguistico creando un vero motore di ricerca coatto è nata un po' per scherzo e un po' per caso, chattando con gli habitué di turbozaura.com.
"Qual è secondo voi la vera esclamazione metropolitana?" ha lanciato lì Navigli, 25 anni. Fra le tante opzioni, il grido di battaglia più votato è stato "ahó" che nel giro di pochi giorni il vulcanico Marco ha fatto diventare il titolo del primo portale di ricerca in romanesco. Aggiungendogli una "o" per permettergli, appunto, di parafrasare l'autorevole "yahoo". Scherzi a parte, la nuova trovata coatta on line punta ad offrire i servizi tradizionali di ogni motore che si rispetti. Con categorie come "affari e finanza", "automobili", "cinema", "computers", ma anche l'oroscopo e naturalmente il sito turbozaura.com che, innegabilmente è la costola di "ahoo.it". Il gergo romanesco è limitato all'interfaccia del portale. Con trovate innegabilmente divertenti, anche per chi dal mondo dei coatti è lontano anni luce. Come la versione romanesca dell' "url", la tradizionale procedura di iscrizione al motore di ricerca: la richiesta di "nome e cognome" diventa inevitabilmente "come t'antitoli?", la città "'ndó sei nato?" e il titolo del sito "er sito". Perché Navigli che passione per il romanesco a parte fa l'ingegnere è deciso a trasformare "ahoo.it" in un sito multidialettale. Alle due attuali opzioni di "italiano" e "romanesco" aggiungerà presto, infatti, quelle in milanese e in napoletano.




9 APRILE 2000 (su www.100links.it)

AHOO!
Campanilismo e potenza per le tue ricerche

di PAOLA PORTA
Chi l'ha detto che la globalizzazione, con Internet, ci sta facendo perdere il gusto per la tradizione e ci sta spersonalizzando? A smentire queste illazioni da oggi c'e' un esempio in piu': si chiama "Ahoo!", e si definisce "Il motore di ricerca che vede tutto". Dal muretto della Turbozaura muove i primi passi in questi giorni il primo motore di ricerca in romanesco, che promette di presentare a breve anche diverse altre versioni, come ad esempio quella milanese e quella napoletana. Le alternative sono tante: con "cerca pe' categorie" potrete utilizzare i percorsi selezionati dal motore in "Mondo web", mentre cliccando su "vòi 'na mano?", otterrete tutto l'aiuto di cui avrete bisogno. Altri link? "Damme l'URL", "Metteme nei preferiti" o "Contattace" si spiegano da soli. E se la simpatia della trovata dialettale e' sicuramente l'elemento caratterizzante questo nuovo motore di ricerca, non meno interessanti sono le utility che vi si trovano all'interno: Mp3, aggiornamenti driver, possibilita' di registrare immediatamente il proprio dominio all'interno del motore sono solo alcune delle funzioni più significative che vi possono indurre ad utilizzare questo nuovissimo motore di ricerca, in cui simpatia ed efficacia convivono "ar mejo!"




13-19 APRILE 2000 (TIME OUT)

I TurboZauri

di DANIELA GAMBINO
Tornano le avventure di Paoletto e Company, i turbozauri, ovvero la quintessenza della coattanza. L'unico, vero, vocabolario comprensivo di usi e costumi del coatto moderno ha subito la sua giusta, riedizione, con un'aggiunta di nuovi termini e una serie di new entry come Er Cloaca, Er Buzzicone e Er Pantera. Avventura a vasto raggio, compreso un viaggio a Milano in cui i nostri si confronteranno con il gergo coatto milanese. I nostri conteranno anche un'improbabile apparizione al Maurizio Costanzo Show, salotto coatto per eccellenza, per essere consacrati come cantori. Si conclude con un matrimonio e relativo viaggio di nozze. Il libro è stato scritto a più mani da Michele Abatantuono, speaker e scrittore, Marco Navigli, giovane esponente della new economy, laureando in ingegneria informatica e Fabrizio Rocca, laureando in ingegneria civile. Come t'antitoli 2, ed. Gremese L. 22.000, pagg. 250 www.turbozaura.com




16-22 APRILE 2000 (TV SETTE del Corriere della Sera)

InterneTV

...Da cliccare senza indugio i siti dei coatti: si accede passando per il "nuovo vocabolario metropolitano" di www.turbozaura.com con le espressioni più trendy prese dalla strada.




 pagina prec/inizio 

 

 
 
 
Copyright © 1993-2016 TurboZaura (TM). Tutti i diritti riservati
 

Sito ottimizzato per la risoluzione 1024x768 e Internet xplorer 6.0 (o superiore)